Cosa vedere a Nara tra templi, natura e animali. 

cosa vedere a nara

Dunque arrivare a Nara da Kyoto è semplicissimo.
In realtà è anche molto semplice la visita ai templi.

Quindi a seconda del tuo itinerario che, avrai sapientemente programmato prima, gestisci il tuo tempo. La visita non richiede più di mezza giornata.

Ad ogni modo per organizzare un ottimo itinerario leggi: Cosa vedere a Kyoto: itinerario di 5 giorni

Per iniziare, recati presso la stazione centrale di Kyoto e prendi il treno JR NARA LINE RAPID che in 45 minuti arriva alla stazione di JR di Nara (puoi utilizzare il Japan Rail Pass).

Ma se non hai il Japan Rail Pass ti consiglio di cercare la stazione “Kintetsu Nara” che è più vicina e ha treni più veloci.

Se ti stai domandando in che modo muoverti a Kyoto è perché ancora non hai letto il mio articolo su come muoversi a Kyoto.

Spostarsi a Kyoto

Dunque spostarsi a Kyoto è un po’ diverso che spostarsi a Tokyo.

Questo perché, come dicevo nel mio articolo, Kyoto è una città molto dispersiva e le varie cose da vedere sono lontane l’una dall’altra. 
Spesso poi quando raggiungi la destinazione, nei pressi della maggior parte dei templi non c’è molto altro. E’ per questo motivo che devi pianificare bene le tue giornate e non andare a caso.

Cosa vedere a Nara

Nara è meravigliosa, offre opportunità per tutti i gusti e per tutte le esigenze. E’ adatta ai bambini, in quanto saranno entusiasti di avere a che fare con dei dolcissimi cervi.

Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, con i suoi templi e i quartieri tradizionali è un concentrato di arte e cultura da non perdere.

In questo caso i luoghi di maggior interesse sono tutti raggiungibili a piedi dalla Stazione Kintetsu di Nara oppure con il bus.

Quindi in circa 20 minuti a piedi dalla stazione arriverai al parco.

Inoltre questi meravigliosi animali sono parte integrante dell’immenso patrimonio di Nara che per lo più sono all’interno del Nara Koen Park, un’enorme riserva naturale. 

Attrattiva di molti curiosi, mettono d’accordo sia i cuori dei grandi che i cuori dei più piccini. 

Tips:

Una volta al parco, troverai numerosi punti in cui vendono dei “biscotti” adatti ai cervi. Mi raccomando non dar loro nulla di diverso da ciò che vendono! Una volta acquistati questi “biscotti”, prima di offrirli ai cervi, prova a fare un inchino e vedrai che sarai ricambiato da questi splendidi animali. Dopodiché puoi premiarli con i biscottini acquistati.

Ad ogni modo continua la tua lettura se vuoi sapere con esattezza cosa vedere a Nara. 

Cosa vedere a Nara tra Templi e Santuari

Difatti Nara è mistica, autentica e immersa in una natura incredibile. I suoi Templi antichissimi sono un patrimonio tutelato e una rappresentazione storica dell’antico Giappone. 

Di seguito ciò che devi assolutamente visitare: 

Todai – Ji

cosa vedere a nara

L’ingresso principale al Tōdaiji è il Nandaimon, la Grande porta del Sud. Il tempio Todaiji è costruito interamente in legno e ospita il Daibutsu – Den (Great Buddah Hall), una grossa costruzione in legno che ospita il Buddha Daibutsu (il più grande al mondo, alto 15 metri).

Giardino Isuien

Il giardino Isuien è vicino al tempio Todaiji. Gli architetti utilizzarono la tecnica dello shakkei incorporando nel background elementi come il tetto del TodaiJi e le tre colline che circondano Nara.

Giardino Yoshikien

Lo Yoshiki – en è un piccolo gioiello situato a poca distanza dal giardino Isuien, da cui è separato solo dal fiume Yoshikigawa, al quale deve il suo nome. E’ diviso in tre parti: un giardino con i laghetti, un giardino di muschio ed uno in cui si tiene la cerimonia del tè.

Kasuga

cosa vedere a nara

A 6 minuti a piedi dal Tempio Todaiji o dal giardino Yoshikien c’è il santuario Kasuga Taisha.

Questo è uno dei maggiori santuari shintoisti della città di Nara ed è perfettamente contestualizzato con oltre 300 tipi diversi di alberi e piante.

Kofuku – Ji

In 3 minuti a piedi arriverai al tempio KofukuJi.

Tra i vari edifici spiccano 2 pagode, una a tre piani ed una a cinque piani; quest’ultima, con i suoi cinquanta metri, è seconda in altezza solo a quella situata nel tempio Toji a Kyoto. Puoi visitare anche il Museo del Tesoro Nazionale e la Sala Dorata orientale o le due sale ottagonali Hokuendo e Nanendo.

Non so in che periodo sei e che ora è, ma ricordati che devi raggiungere Fushimi Inari. Per cui recati a Fushimi Inari quando c’è ancora il sole. In questo modo potrai ammirarlo sia con la luce che al tramonto. Non temere perché resterà aperto anche di sera.

Horyu – Ji

Ma se stai seguendo il mio itinerario e hai ancora molto tempo a tua disposizione (e sei in tempo per Fushimi Inari), potresti fare una visita veloce al tempio Horyu – Ji.

Dunque questo si trova ad Ikaruga, a circa 15 km a sud di Nara ed ospita alcuni degli edifici in legno più antichi del mondo e contiene alcune delle raffigurazioni buddiste più importanti del Paese.

Raggiungilo dalla stazione JR di Nara con il treno rapido della JR Yamatoji fino alla stazione JR Horyuji.

Dove dormire a Kyoto

Intanto ti lascio una piccolissima selezione di hotel a kyoto. Per sapere in che zona dormire e conoscere tutte le strutture dal me selezionate, leggi l’articolo completo: Dove dormire a Kyoto.

Ecco alcuni degli hotel più belli di Kyoto:

FALLO ORA

Se vuoi ricevere i migliori consigli di viaggio e lasciarti ispirare con suggerimenti, guide e informazioni esclusive, iscriviti gratuitamente alla mia newsletter.

Grazie per aver letto il mio articolo su “Cosa vedere a Nara”.
Se ti va lascia pure un commento. 

Potrebbero interessarti anche: 

Divulgazione:

tieni presente che alcuni dei link sopra possono essere link di affiliazione e, senza alcun costo aggiuntivo per te, guadagno una commissione se effettui un acquisto. Raccomando solo i prodotti e le aziende che utilizzo e il reddito va a mantenere la comunità del sito supportata e priva di pubblicità

Previous articleDormire nelle carovane nello Utah
Next articleCosa vedere a Kyoto: itinerario di 5 giorni
A chi non piacerebbe riempire di piccoli timbri tutte le pagine di quel documento chiamato passaporto! Ho iniziato così, seguendo la mia anima che non conosce confini. Perchè è quello che più mi fa sentire viva, che più mi emoziona. Più che viaggiare è scoprire... si viaggia anche a pochi passi da casa...si viaggia ogni volta in cui la sete della scoperta è più forte della solitudine della routine. Il viaggio inizia nel momento in cui lo immagini, ti scava dentro nel momento in cui lo organizzi, lo vivi nel momento in cui pensi a cosa mettere in valigia. Il viaggio ti cambia nel momento in cui fai il primo passo verso una nuova meta. Ti stravolge mentre percorri la strada e consumi le scarpe. Lo rivivi un milione di volte quando lo racconti, quando lo ricordi, quando rivedi una foto, quando lo consigli. E' così che io viaggio ogni giorno. Immagina che quello che hai sempre creduto lontano e impossibile adesso diventa possibile. Chi sei? Perchè lo fai? Se lo hai immaginato puoi farlo. Quelle terre così lontane, quei colori, quegli odori ti appartengono già, devi solo ritornare alle origini, alla natura. Abbandona il meccanismo del consumismo, lascia agli altri il superfluo, il bene più prezioso che puoi regalarti è arricchire la tua anima, regalarti ricordi, momenti. Credi che sia troppo oneroso? può darsi. Dipende dalle priorità e da come organizzi il tutto. Sono Natascia Fois e sono una viaggiatrice. Organizzo sogni, li cucio addosso. Sono una sarta dell'anima. Viaggiatori, facciamo le valigie, consumiamo scarpe e lasciamo impronte indelebili nelle nostre menti, creiamo ricordi da raccontare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here